Omicidio nel Mediterraneo: Italia e Libia sotto accusa

    6 novembre 2017, Italia e Libia complici dell’omicidio nel Mediterraneo Il 6 novembre 2017 nel Mar Mediterraneo morirono 50 persone tra le violenze della Guardia Costiera, se così si può chiamare, della Libia, e la responsabilità dell’Italia e dei governi europei: un omicidio. Il New York Times ha denunciato la vicenda di più di un anno fa in un interessante articolo corredato da video e immagini inconfutabili. La cosiddetta Guardia Costiera battente bandiera della Libia rispose alla chiamata di un gommone in difficoltà e si avvicinò all’area interessata con un’imbarcazione che era anche stata visitata dall’allora Ministro Marco Minniti per celebrare il patto delittuoso tra le due nazioni, Italia e Libia. La Ras Jadir. Una nave ben più grossa e ingombrante di quelle che si dovrebbero utilizzare in situazioni simili che sollevò onde insostenibili per il gommone. Alcuni marinai libici insultavano chi rischiava la vita a poca distanza da loro, altri filmavano la scena con il proprio telefono. Continue reading

Seafuture: a Spezia la fiera dell'usato militare

Vendere una nave da guerra si capisce che non è una faccenda semplice, anche se usata. Eppure il metodo è piuttosto simile a quello di tanti altri settori industriali o artigianali, si promuove una fiera e si presentano i prodotti a un pubblico di interessati. Nel caso specifico ci si organizza un salone, una specie di versione militare del più noto salone nautico di Genova. Continue reading

I missili di Gheddafi e la Ministra della Difesa

Fondi occulti dei servizi segreti, diplomatici ed ex Ministri degli Esteri, mercenari e specialisti in cyber security, ci sono tutti gli ingrendienti di un libro di John Le Carrè e invece sono solo alcuni dei fatti in cui mi sono imbattuto cercando di capire cosa abbia fatto Elisabetta Trenta prima di diventare Ministra della Difesa. La storia, di base, è già stata raccontata da Repubblica e dal Fatto Quotidiano. La neoMinistra è stata per anni dirigente di SudgestAid, società che ha ingaggiato il contractor Gianpiero Spinelli per addestrare ex miliziani in Libia. La storia che c’è dietro però è intricatissima, e abbiamo provato a rappresentarla con alcune infografiche per chiarirla meglio. Continue reading

Lega e 5 Stelle parlano la stessa lingua

Le parole definiscono il mondo, se non ci fossero le parole non avemmo la possibilità di parlare, di niente. Ma il mondo gira e le parole stanno ferme, le parole si logorano invecchiano, perdono di senso, e tutti noi continuiamo ad usarle, senza accorgerci di parlare, di niente. Cantava, anzi, spiegava Giorgio Gaber. Era il 1994, la canzone Destra-Sinistra. Una denuncia ironica fatta di stereotipi e luoghi comuni di schieramenti che stavano già perdendo la loro consistenza ideale e progettuale. A più di 20 anni di distanza il mondo non sembra molto cambiato, anzi. Le elezioni non hanno dato a nessuno schieramento una maggioranza larga e, dopo una serie di giravolte e capriole, ci si avvia verso un governo Lega e Movimento 5 Stelle. Alla base dell’accordo c’è un contratto di governo, un documento per realizzare un governo del cambiamento, fatto epocale in Italia secondo i suoi autori, Di Maio e Salvini. Le parole definiscono il mondo. Così le abbiamo contate, letteralmente, usando un tool per l’analisi dei tesi digitali, prima nei programmi elettorali della Lega e del Movimento 5 Stelle e poi nel contratto di governo. Ecco cosa ne è venuto fuori. Continue reading

Genova meravigliosa che esclude i più deboli

Ci sono frasi che corrono di bocca in bocca, ripetute dai leader politici, ai tavoli dei bar, alle fermate degli autobus, tra alunni e professori, nei pranzi di famiglia della domenica, fino a sedimentarsi in ognuno di noi e tramutarsi in senso comune, fino a diventare il principale punto identitario della forza politica più votata del paese: “né di destra, né di sinistra”. Continue reading

Toti salva slot

Toti Salva Slot potrebbe essere il nome di un decreto regionale o ministeriale, invece è la realtà. Il prossimo 2 maggio, secondo la legge regionale vigente (17 del 2012), gli esercizi commerciali ospitanti slot machine e videolottery vicini a meno di 300 metri da luoghi sensibili sarebbero risultati fuori norma. Continue reading

I voti del Movimento Cinque Stelle

Una delle sorprese delle elezioni politiche del 4 marzo 2018 è sicuramente il risultato del Movimento Cinque Stelle. Continue reading

L'affluenza a Cinque Stelle

È un dato di fatto che i due grandi vincitori delle ultime elezioni politiche siano il Movimento Cinque Stelle e la Lega. Continue reading

I sondaggi hanno sbagliato ancora?

Come è andato Duetredue alla prova delle elezioni? Inauguriamo una serie di articoli di analisi sui risultati delle elezioni con un check-up del nostro modello. Abbiano inaugurato l’esperimento Duetredue per dare un servizio chiaro e accessibile, una guida agli elettori in elezioni complicate per lo scenario politico e il nuovo sistema elettorale. Con l’intenzione di proseguire e migliorare il nostro lavoro, intendiamo dedicarci a una revisione di quanto realizzato fino adesso. Continue reading

Il voto dei fuori sede

I sondaggi rivelano che circa il 37% degli elettori italiani potrebbe non recarsi alle urne domenica 4 marzo. Si tratterebbe di un record, per la storia delle elezioni politiche italiane, che avevano raggiunto il minimo storico nel 2013, con poco meno del 25% di astenuti. I dati si fanno più drammatici considerando la stima secondo cui circa il 65-70% degli adolescenti ha intenzione di astenersi, percentuale che scende di poco, al 60%, considerando gli under 25. Continue reading