Seafuture: a Spezia la fiera dell'usato militare

Vendere una nave da guerra si capisce che non è una faccenda semplice, anche se usata. Eppure il metodo è piuttosto simile a quello di tanti altri settori industriali o artigianali, si promuove una fiera e si presentano i prodotti a un pubblico di interessati. Nel caso specifico ci si organizza un salone, una specie di versione militare del più noto salone nautico di Genova. Continue reading

I missili di Gheddafi e la Ministra della Difesa

Fondi occulti dei servizi segreti, diplomatici ed ex Ministri degli Esteri, mercenari e specialisti in cyber security, ci sono tutti gli ingrendienti di un libro di John Le Carrè e invece sono solo alcuni dei fatti in cui mi sono imbattuto cercando di capire cosa abbia fatto Elisabetta Trenta prima di diventare Ministra della Difesa. La storia, di base, è già stata raccontata da Repubblica e dal Fatto Quotidiano. La neoMinistra è stata per anni dirigente di SudgestAid, società che ha ingaggiato il contractor Gianpiero Spinelli per addestrare ex miliziani in Libia. La storia che c’è dietro però è intricatissima, e abbiamo provato a rappresentarla con alcune infografiche per chiarirla meglio. Continue reading

Lega e 5 Stelle parlano la stessa lingua

Le parole definiscono il mondo, se non ci fossero le parole non avemmo la possibilità di parlare, di niente. Ma il mondo gira e le parole stanno ferme, le parole si logorano invecchiano, perdono di senso, e tutti noi continuiamo ad usarle, senza accorgerci di parlare, di niente. Cantava, anzi, spiegava Giorgio Gaber. Era il 1994, la canzone Destra-Sinistra. Una denuncia ironica fatta di stereotipi e luoghi comuni di schieramenti che stavano già perdendo la loro consistenza ideale e progettuale. A più di 20 anni di distanza il mondo non sembra molto cambiato, anzi. Le elezioni non hanno dato a nessuno schieramento una maggioranza larga e, dopo una serie di giravolte e capriole, ci si avvia verso un governo Lega e Movimento 5 Stelle. Alla base dell’accordo c’è un contratto di governo, un documento per realizzare un governo del cambiamento, fatto epocale in Italia secondo i suoi autori, Di Maio e Salvini. Le parole definiscono il mondo. Così le abbiamo contate, letteralmente, usando un tool per l’analisi dei tesi digitali, prima nei programmi elettorali della Lega e del Movimento 5 Stelle e poi nel contratto di governo. Ecco cosa ne è venuto fuori. Continue reading

Genova meravigliosa che esclude i più deboli

Ci sono frasi che corrono di bocca in bocca, ripetute dai leader politici, ai tavoli dei bar, alle fermate degli autobus, tra alunni e professori, nei pranzi di famiglia della domenica, fino a sedimentarsi in ognuno di noi e tramutarsi in senso comune, fino a diventare il principale punto identitario della forza politica più votata del paese: “né di destra, né di sinistra”. Continue reading

Toti salva slot

Toti Salva Slot potrebbe essere il nome di un decreto regionale o ministeriale, invece è la realtà. Il prossimo 2 maggio, secondo la legge regionale vigente (17 del 2012), gli esercizi commerciali ospitanti slot machine e videolottery vicini a meno di 300 metri da luoghi sensibili sarebbero risultati fuori norma. Continue reading

Nomine pubbliche: trasparenza e rigore

Qualche giorno fa abbiamo presentato, insieme ai consiglieri comunali di PD e Lista Crivello, le nostre proposte per una procedure più rigorosa e trasparente nelle nomine pubbliche. I cittadini si sentono sempre più distanti dalla politica e dalle istituzioni e se vogliamo riconquistare la fiducia persa dobbiamo rendere i palazzi delle case di vetro. Continue reading

Bucci e i fascisti, un rapporto ambiguo

“Non si può votare in queste condizioni, non credo si voterà oggi” dice Bucci e lascia il consiglio comunale. Insieme a lui i consiglieri della maggioranza che fanno mancare il numero legale e impediscono di votare la mozione presentata dal centrosinistra volta a “non concedere spazi pubblici alle forze politiche neofasciste”. Il centrodestra aveva provato a trovare un’intesa a patto di eliminare ogni riferimento a fascismo e neofascismo. Una mediazione che era stata respinta dal centrosinistra che, nel frattempo, aveva incassato anche il sostegno del M5S. Facciamo qualche passo indietro. Continue reading

I fuochi fatui della nuova giunta comunale

Il più grande errore della giunta Doria è stato tanto ripetuto durante i mesi di campagna elettorale ed è, oggi, più evidente che mai: l’assenza di spasmodica mediaticità, la mancanza di comunicazione con i cittadini. L'articolo è stato pubblicato su la Repubblica Continue reading

Proposte contro il declino

Ha ragione Luca Borzani quando scrive come per la sinistra sia difficile (impossibile) fare opposizione senza un disegno di città. L’afasia è nata nel momento in cui, per ignavia o negligenza della classe dirigente in senso lato—partitica, associativa, sindacale, imprenditoriale—, abbiamo smesso di confrontarci coi cambiamenti. Come ha ricordato Marianna Pederzolli, non tutti a sinistra sono rassegnati all’assenza di contenuti. Il nostro gruppo, Genova che osa, ha sempre tentato di portare avanti proposte articolate. Riprendendo questo lavoro, provo a indicare tre suggestioni rispetto a quelle che ritengo siano le tre priorità cittadine. L'articolo è stato pubblicato su la Repubblica. Continue reading