Un mese di 232: le novità della settimana

A un mese esatto dal voto siamo al quarto aggiornamento di Duetredue. Sembra che la campagna elettorale fino adesso abbia stentato a decollare: anche nell’andamento nei sondaggi non si misurano particolari movimenti, con il Centrodestra che continua lentamente a crescere e si avvicina al 37%. A distanza di oltre 9 punti—un ampio margine di sicurezza—il M5S sopravanza per la prima volta la coalizione di Centrosinistra, che continua a scivolare. Continue reading

La destra a un soffio dalla vittoria

Presentate le liste di candidati nei collegi uninominali e plurinominali delle Camere, entriamo nel vivo del mese di vera e propria campagna elettorale. Il nostro modello e tutte le altre analisi concordano su un fatto: il Centrodestra è a un soffio dalla maggioranza assoluta. Secondo le proiezioni elettorali di Duetredue, la coalizione conservatrice, tra seggi sicuri e probabili dell’uninominale e seggi del plurinominale, raggiunge quota 261 alla Camera e quota 130 al Senato. Il gap dal colmare per arrivare alla formazione di un governo autonomo è, rispettivamente, di 55 e 28 seggi. Al netto degli eletti all’estero, se assegniamo a ogni schieramento i seggi dei collegi incerti dove si trova in vantaggio, il Centrodestra salirebbe a 295 deputati e 151 senatori, cioè 21 e sette sotto la maggioranza assoluta. Continue reading

Noi e gli altri: i risultati di Repubblica

Oggi la Repubblica ha pubblicato un'interessante simulazione di Salvatore Vassallo, docente dell'Università di Bologna, sui risultati nei 232 collegi uninominali della Camera. Come abbiamo sempre scritto, i collegi uninominali sono il jolly di queste elezioni perché non danno risultati proporzionali ai voti degli schieramenti, ma in relazione alla distribuzione dei consensi e del radicamento territoriale. Anche se i collegi uninominali assegnano meno del 40% dei seggi totali, a certe condizioni possono incidere sui risultati complessivi in modo risolutivo, anche consegnando la maggioranza assoluta a una singola coalizione. Continue reading

Tutti gli -ellum elettorali

Tra poche settimane, il 4 marzo, voteremo per la Camera e il Senato con una nuova legge elettorale. Per chi ama le formalità è la Legge 165/2017, per i giornalisti, che hanno preso a chiamare i testi elettorali con forme latineggianti, è il Rosatellum (o addirittura Rosatellum bis, perché ne è esistita anche una versione precedente e in parte differente) dal nome del deputato proponente, Ettore Rosato. Continue reading

L'ultima battaglia di Obama

Obama torna alla politica attiva guidando la battaglia contro il gerrymandering, cioè il ritaglio dei confini dei collegi elettorali fatto apposta per garantire un partito o un politico. In America è un tema di primissimo piano perché le elezioni di mid term determineranno chi avrà il compito di ridisegnare i collegi sulla base del prossimo censimento. Quello che sembra un tema prettamente tecnico è in realtà molto politico, perché un diverso disegno dei collegi porta a risultati elettorali nettamente differenti. Continue reading

Matteo Renzi vs Matteo Renzi

La Toscana, nota terra di conquista della sinistra, si conferma anche per queste elezioni una realtà piuttosto sicura, sia per il Partito Democratico che per i suoi alleati. Nel collegio di Firenze la situazione ricalca quella regionale, con la coalizione di Centrosinistra che secondo i dati di Duetredue ha un vantaggio di circa 20 punti sul Centrodestra. Continue reading

L'eterno leader Massimo

Se il Meridione è quasi ovunque “blu dipinto di blu”, il collegio uninominale del Senato di Nardò, il numero 6 della Puglia, non fa eccezione. Dalle proiezioni elettorali di Duetredue risulta evidente il cospicuo vantaggio della coalizione di Centrodestra, che si assesta intorno a 12 punti percentuali. Ad inseguire il Movimento Cinque Stelle, seguito ad altri quattro punti dal Partito Democratico. Inesorabilmente escluso dalla bagarre per la vittoria nel collegio, il candidato di Liberi e Uguali: Massimo D’Alema. Continue reading

Nomine pubbliche: trasparenza e rigore

Qualche giorno fa abbiamo presentato, insieme ai consiglieri comunali di PD e Lista Crivello, le nostre proposte per una procedure più rigorosa e trasparente nelle nomine pubbliche. I cittadini si sentono sempre più distanti dalla politica e dalle istituzioni e se vogliamo riconquistare la fiducia persa dobbiamo rendere i palazzi delle case di vetro. Continue reading

Dati aggiornati, ecco i candidati PD

Siamo arrivati al terzo aggiornamento di Duetredue. Entro oggi, che è il 34º giorno prima del voto, tutti i partiti e le coalizioni presenteranno i loro candidati nei collegi. La novità di questa settimana è l’aggiornamento delle mappe dei collegi uninominali con i nomi dei candidati dei quattro schieramenti principali. Continue reading

Rosatellum: un sistema complicato

Il funzionamento del sistema elettorale è abbastanza articolato. Di base, tolti 12 deputati e sei senatori eletti all’estero con metodo proporzionale tra liste concorrenti e voto di preferenza, un po’ meno dei due quinti dei parlamentari sono scelti in collegi uninominali (232 alla Camera e 116 al Senato), gli altri in collegi plurinominali (386 alla Camera e 193 al Senato). Continue reading