Siamo community organizers,
crediamo nel potere delle persone.

Genova che osa è un’organizzazione progressista di sinistra, il nostro scopo è proporre un’agenda del cambiamento per la nostra città e per la Liguria. Siamo una associazione politica e ci siamo presentati alle elezioni ma siamo consapevoli che un cambiamento profondo e duraturo si può ottenere solo se tante persone lavorano insieme per anni, non solo qualche mese prima del voto. Abbiamo una serie di proposte coraggiose per Genova e lavoriamo per realizzarle.

Parliamo con la gente, non alla gente.
La sinistra deve tornare a ascoltare le persone.

La sinistra ha progressivamente perso il rapporto con i cittadini e oggi è sempre meno rappresentativa. Vogliamo colmare questa lacuna promuovendo attività di studio e di ascolto, per questo abbiamo creato un Centro Studi e regolarmente raccogliamo le opinioni di centinaia di militanti su temi e fatti rilevanti. Nonostante il lavoro portato avanti in questi anni li consideriamo solo dei primi passi.

Unisciti a noi

Il community organizing

Il community organizing è la filosofia alla base del movimento di Obama e del Labour in Inghilterra. E’ fondata sull’idea che le persone, se si organizzano intorno a obiettivi comuni e condivisi, siano più forti di qualsiasi potere costituito, ricche multinazionali o gruppi di interessi.

Barack Obama, 1985/1988

"Il community organizing parte dalla premessa che
1) i problemi che devono affrontare le comunità dei quartieri disagiati non sono una conseguenza della mancanza di soluzioni efficaci, ma della mancanza di potere per realizzare queste soluzioni;
2) che l’unico modo per le comunità di costruire potere di lungo periodo è organizzando le persone e il denaro intorno a una visione comune; e
3) che un’organizzazione praticabile può essere conseguita se una leadership locale a base allargata – e non uno o due leader carismatici – può unire insieme i diversi interessi delle proprie organizzazioni locali.
Una volta che questo veicolo è stato formato, detiene il potere per rendere i politici, la burocrazia e le aziende più responsabili verso i bisogni della comunità".
Barack Obama, “Why Organize?", Illinois Issues, 1988