Stefano Gaggero


Feb 07, 2018

Maria Elena Boschi conquista Bolzano

L’ufficializzazione delle candidature porta con sé un sondaggio sul collegio della Camera di Bolzano, un collegio di cui si è scritto molto sui giornali perché vede tra i candidati Maria Elena Boschi per il Partito Democratico.

Grazie all’alleanza con la SVP (“Südtiroler Volkspartei”, che si traduce alla lettera in “Partito popolare sudtirolese”), lo storico partito autonomista dell’Alto Adige, questo dovrebbe essere un collegio sicuro per la coalizione di Centrosinistra e Boschi dovrebbe essere sicura dell’elezione, nonostante tutte le polemiche, senza dover arrivare a far conto sulle candidature plurime che la vedono presente in più liste del PD da un capo all’altro del Paese.

Allo stesso tempo il sondaggio è anche un test rispetto all’affidabilità del nostro modello di simulazione. Duetredue basa i propri calcoli sullo storico delle elezioni 2013 e 2014 (le ultime politiche ed europee) nei singoli collegi: seguire l’ipotesi che un territorio tenda a riprodurre simili comportamenti di voto di elezione in elezione è semplice e ragionevole, ma comporta anche un margine d’incertezza in un quadro politico instabile e in evoluzione almeno dal 2013.

Il sondaggio su Bolzano è stato realizzato il 29 gennaio da Tecnè e ha un campione di 601 rispondenti per un margine d’errore del 4%. Alla domanda: «Se si votasse oggi per le elezioni politiche, per quale coalizione o partito voterebbe nel maggioritario cioè per l’elezione del candidato del collegio uninominale?», la compagnia ha raccolto le risposte spontanee senza indicare la lista dei candidati né degli schieramenti. Il 50,8% dei rispondenti ha dato un’indicazione di voto, con il restante 49,2% dato da indecisi e astenuti.

La tabella raffronta i risultati del sondaggio di Tecnè, che indica un minimo e un massimo per ogni candidato, con le percentuali derivate dal modello di Duetredue, in base all’andamento dei sondaggi nazionali:

Candidati

Tecnè 29/01

Duetredue 4/02

Markus FREI (LeU)

7-9%

10%

Maria Elena BOSCHI (Centrosinistra)

48-50%

42%

Filomena NUZZO (M5S)

18-20%

18%

Michaela BIANCOFIORE (Centrodestra)

20-22%

23%

altri

2-4%

6%

Sia il sondaggio di Tecnè sia il modello di Duetredue prevedono l’assegnazione di una larga vittoria a Maria Elena Boschi: tra le singole percentuali non ci sono particolari scostamenti, eccezion fatta per la candidata del Centrosinistra, che per Duetredue è più vicina a al 40%, per Tecnè al 50%.

In attesa dei risultati, questa è una piccola prova sul campo per la nostra simulazione, che per quanto sia basata su un modello ipotetico semplice pare reggere bene il test. Va anche detto che l’Alto Adige resta una delle regioni più politicamente stabili del Paese, quindi è facile che un modello basato sulla sequenza storica del voto dia buona prova di sé. Sarà interessante riuscire a misurarsi con altri sondaggi a livello di collegio nelle prossime settimane.

Commenta per primo

Controlla la tua email, ti è stato mandato un link per attivare il tuo account.