PROSSIMA
GENERAZIONE

Contribuiamo all’elezione di candidate e candidati coraggiosi, impegnati a combattere le diseguaglianze e a garantire opportunità a chi è stato lasciato indietro, a partire da giovani e anziani.

PROSSIMA
GENERAZIONE

Contribuiamo all’elezione di candidate e candidati coraggiosi, impegnati a combattere le diseguaglianze e a garantire opportunità a chi è stato lasciato indietro, a partire da giovani e anziani.

Flora Cordone

VOTO: 7

Ha ampiamente argomentato la sua adesione alla nostra campagna. Sul tema delle diseguaglianze apprezziamo l’approccio multidimensionale mentre sul tema della sicurezza sostiene tesi che non condividiamo.

In questi mesi abbiamo avuto modo di confrontarci più volte e ha partecipato alle nostre iniziative. Apprezziamo anche che nel corso della sua campagna si sia espressa più volte sui nostri temi.

LE SUE DICHIARAZIONI

Sei d'accordo che la lotta alle diseguaglianze debba essere la priorità della coalizione all'opposto di Bucci che vuole una città per pochi privilegiati?

Certamente. Nella nostra città negli anni dell'attuale amministrazione il divario tra cittadini si è sicuramente ampliato e conseguentemente anche le disuguaglianze: innanzi tutto le disuguaglianze di genere, ma anche tra chi ha più o meno risorse economiche e tra chi vive nelle zone centrali rispetto a chi vive nelle periferie. Per il primo aspetto il problema è radicato perché la nostra cultura, la nostra storia, la vita sociale e i ritmi lavorativi sono ancora pensati con un ottica esclusivamente maschile... si dovrebbe cambiare punto di vista e iniziare a pensare a misure che aiutino la cittadinanza femminile a conciliare la vita lavorativa con quella personale e familiare.

I seguenti due aspetti sono, non sempre, collegati perche' spesso chi abita nelle periferie dispone anche di meno risorse economiche. Tali problematiche si potrebbero risolvere attivando servizi, punti di svago, centri di studio (possibilmente ad accesso libero) anche nei quartieri decentrati; non meno importante è la rete di trasporti che dovrebbe essere più efficiente (a prezzi ridotti, se non gratuito, per giovani e per chi ha un reddito basso). Per ridurre le disuguaglianze è fondamentale ricucire il tessuto sociale della città (istituire o aiutare case di quartiere, associazioni, asili nido...) e quello socio-sanitario (consultori, sportelli di ascolto...). Ovviamente si tratta di un problema complesso, le cui soluzioni per avere un risultato necessitano di tempo.


TI CANDIDI?

Schierati con coraggio per una Genova più eguale e solidale

ALTRI ARTICOLI

Prossima
generazione

La campagna per favorire l'elezione di candidate e candidati coraggiosi, impegnati a lottare contro le diseguaglianze e a garantire opportunità a chi è stato lasciato indietro, a partire da giovani e anziani.

LEGGI TUTTO
CAMPAGNA DI PRESSIONE

5 domande ai
leader del centrosinistra

Scopri come si sono schierati i leader su 5 domande chiave.

LEGGI TUTTO
PROPOSTE

Una Genova
più eguale

Proposte innovative e radicali per formare una nuova cultura di sinistra.

LEGGI TUTTO