Il recovery fund usato bene: una Liguria più eguale e solidale

Leggi di più

Il Recovery fund usato bene

Il recovery fund è un pacchetto di investimenti proposto dalla commissione europea per affrontare la crisi pandemica in Europa. Giovanni Toti ha inviato al governo, per usare il recovery fund, una confusa lista della spesa.

Le risorse del recovery fund possono segnare un cambio di direzione in Liguria ma solo se saranno spesi in modo preciso, con una strategia e un obiettivo chiaro. Per noi l’obiettivo è la riduzione delle disuguaglianze, in particolare quelle di genere e quelle generazionali.

Come?

Una Liguria più eguale e solidale

La pandemia ha messo in evidenza squilibri e ingiustizie, che lasciano indietro larga parte di noi, mentre pochi accumulano ricchezza e benessere.

Proponiamo sette punti per investire 5 miliardi, concentrati su un numero limitato di ambiti e diretti tutti in modo preciso a ridurre le disuguaglianze in Liguria.

Segui la discussione

In diretta

GUARDA SU YOUTUBE
SABATO 6 FEBBRAIO
Introduzione ORE 17
Le diseguaglianze
sono la priorità

Stefano Gaggero, Genova che osa
Andrea Morniroli, Forum DD
Xavi Ferrer, EMN
Luca Garibaldi, PD
Gianni Pastorino, Linea Condivisa
Ferruccio Sansa, Lista Sansa

Spazi ORE 17.30
Il piano per
recuperare gli spazi abbandonati

Andrea Sobrero, Genova che osa
Federica Scibetta, Il Ce.Sto.
Andrea Nicolini, Trieste Secolo IV
Valentina Sonz, Zenzero

Scuola ORE 17.50
Il piano per
una scuola che porta tutti avanti

Giacomo Zolezzi, Genova che osa
Andrea Morniroli, Forum DD
Arianna Petrosino, Rete della conoscenza
Emanuele Calcagno, rappresentate consulta studentesca

Ambiente ORE 18.10
Il piano per
la giustizia ambientale

Amanda Pederzolli, Genova che osa
Vittorio Cogliati Dezza, Forum DD
Rossella D’Acqui, Linea Condivisa

Mobilità ORE 18.30
Il piano per
mobilità sostenibile e pedonalizzazioni

Alessandro Demartini, Genova che osa
Selena Candia, Lista Sansa
Enrico Ioculano, PD

Salute ORE 18.50
Il piano per
una sanità di prossimità

Marianna Pederzolli, Genova che osa
Clizia Nicolella, medico
Amedeo Gagliardi, Oltre il giardino

Dati ORE 19.10
Il piano per
open data e trasparenza

Bianca Bono, Genova che osa
Federico Anghelè, The Good Lobby
Lara Trucco, UNIGE

Parità ORE 19.30
Il piano per
garantire la parità

Valentina Trinchero, Genova che osa
Caterina Pizzimenti, Non una di meno
Oriana Cartaregia, Rete donne per la politica
Teresa Bruneri, UDI

  • INSIEME POSSIAMO FARE LA DIFFERENZA