PROSSIMA
GENERAZIONE

Contribuiamo all’elezione di candidate e candidati coraggiosi, impegnati a combattere le diseguaglianze e a garantire opportunità a chi è stato lasciato indietro, a partire da giovani e anziani.

PROSSIMA
GENERAZIONE

Contribuiamo all’elezione di candidate e candidati coraggiosi, impegnati a combattere le diseguaglianze e a garantire opportunità a chi è stato lasciato indietro, a partire da giovani e anziani.

Le liste del centrosinistra alle elezioni comunali

Valutiamo l’impegno dei leader del centrosinistra e dei partiti o delle liste che rappresentano a combattere le diseguaglianze e a garantire opportunità a chi è stato lasciato indietro, a partire da giovani e anziani.

Da gennaio i leader della coalizione e i partiti che rappresentano sono, di fatto, impegnati nella campagna elettorale. A partire dalle risposte alle nostre 5 domande e alla partecipazione al townhall meeting con Ariel Dello Strologo valutiamo il loro impegno contro le diseguaglianze.

TI CANDIDI?

Schierati con coraggio per una Genova più eguale e solidale

  • Sinistra Italiana

    VOTO: 7

    La lotta alle diseguaglianze è citata ma in modo didascalico e lo slogan che contraddistingue la lista in vista delle elezioni “riaccendiamo la superba” è generico e non suggerisce prese di posizione particolari. È l’unica lista i cui leader non hanno risposto, a gennaio, alle nostre 5 domande.

    In questi mesi però abbiamo apprezzato il coraggio di criticare Dello Strologo sul tema della guerra in Ucraina che evidenzia una coerenza rispetto ai valori e alla linea politica che sinistra italiana porta avanti a livello nazionale.

    Valutiamo anche molto positiva la presa di posizione sul tema del tagliare i fondi alla polizia e investire sulla scuola e siamo contenti di aver trovato i rappresentanti di sinistra italiana in piazza con noi per protestare contro la scelta di Bucci di trasformare una scuola in una caserma.

    Ad ora sono l’unica lista ad aver organizzato un incontro pubblico sul tema della parità di genere a cui abbiamo partecipato volentieri.

    In particolare troviamo positivo l’impegno di Simona Cosso sui temi della scuola e della parità di genere.


    La lista di Sinistra Italiana alle elezioni comunali di Genova 2022. Schierata nella coalizione progressista a sostegno del candidato sindaco Ariel Dello Strologo. Capolista sono Simona Cosso e Mariano Passeri.

    ...
    Leggi di più
  • EV con Sansa Linea condivisa

    VOTO: 6

    Ferruccio Sansa è stato il primo, tra i leader del centrosinistra, a rispondere alle nostre 5 domande e a indicare nella lotta alle diseguaglianze la priorità cardine su cui costruire la coalizione di centrosinistra. Di contro Rossella D’acqui, di Linea Condivisa, è stata l’ultima.

    Abbiamo apprezzato molto le prese di posizione di Selena Candia della Lista Sansa sui temi degli spazi urbani, delle pedonalizzazioni, della casa e contro le politiche securitarie della giunta Bucci. Posizioni condivise e riprese dallo stesso Sansa. Sono anche l’unico gruppo che si è fatto sentire chiedendo di favorire la parità di genere nelle candidature dei municipi. Su questi temi invece sono molto più sfumate le posizioni di Pastorino di cui però valutiamo positivamente l’impegno a favore dei diritti lgbtq+.

    Lo slogan “Uniti” guarda più alla scelta di apparentarsi nella stessa lista che non a mandare un messaggio alla città o a indicare una proposta politica, anche se nei manifesti affissi in città si completa con alcune parole chiave “per la giustizia sociale”, “per la partecipazione”, “per sostenibilità e lavoro” e “per ambiente e sviluppo”. Come tutte le liste nate da accordi tra gruppi e organizzazioni in vista delle scadenze elettorali è difficile valutare quali siano le vere priorità e quanto siano condivise da tutti i raggruppamenti che compongono la lista.


    La lista Europa Verde con Sansa - Linea condivisa alle elezioni comunali di Genova 2022. Schierata nella coalizione progressista a sostegno del candidato sindaco Ariel Dello Strologo. Nella lista è...


    Leggi di più
  • Partito democratico - PSI - MDP

    VOTO 5

    Apprezziamo si riferiscano spesso alla lotta alle diseguaglianze che però, almeno finora, è rimasta un titolo più che una priorità. Mancano infatti proposte coerenti e coraggiose.

    Abbiamo apprezzato le risposte del segretario D’Angelo alle nostre domande ma giudichiamo negativamente che la maggior parte dei leader del partito non abbiano risposto, nascondendo così le divergenze interne che esistono su questi temi. Infatti l’unico altro leader del pd che ha risposto, Armando Sanna, esprime più volte posizioni distanti da quelle del segretario.

    Il pd, in quanto partito principale del centrosinistra, ha le maggiori responsabilità nel percorso che ha portato alla costruzione della coalizione. Da gennaio ancora non esiste un programma definito e il candidato Dello Strologo più che espressione di una missione e una progettualità è frutto di un accordo al ribasso tra le varie componenti.

    Giudichiamo molto negativamente l’incoerenza sul tema della partecipazione delle donne e le scelte assunte rispetto alle candidature nei municipi.

    Le posizioni tenute dai consiglieri comunali del pd in merito alla questione movida e ai giovani in generale sono molto distanti dal nostro pensiero e dalle nostre proposte. Nonostante la nostra richiesta di incontrarli, non si sono resi disponibili.

    Critichiamo fortemente la posizione assunta dal pd nazionale a favore dell’aumento della spesa militare italiana e rispetto alla guerra in Ucraina.


    La lista del Partito Democratico - MDP - PSI alle elezioni comunali di Genova 2022. Schierata nella coalizione progressista a sostegno del candidato sindaco Ariel Dello Strologo. Capogruppo della lista...


    Leggi di più
  • Movimento 5 Stelle

    VOTO: 4

    La lotta alle diseguaglianze non è nemmeno citata nella comunicazione del Movimento 5 stelle. Lo slogan scelto per le comunali “ConteGenovaconta”, scritto senza spazi ricorda il nome del leader nazionale del partito ma non esprime alcuna posizione politica.

    A fronte di risposte basilari alle nostre domande da parte di Stefano Giordano, consigliere comunale uscente, non abbiamo poi trovato alcuna posizione o proposta sul tema della lotta alle diseguaglianze. Il movimento si è invece fatto sentire sul tema degli spazi cittadini e ha tenuto la posizione più coraggiosa sul tema dello spostamento dei depositi chimici a Sampierdarena.

    Nonostante le prese di posizione sul tema della parità di genere al momento di scegliere i candidati presidenti di municipio il M5S ha contribuito in modo determinante al risultato di avere solo 2 donne su 9. Nel municipio centro est in particolare dove si discuteva di due nomi femminili alla fine il candidato è un uomo dei 5 stelle.

    Sul M5S pesa anche il negativo giudizio per aver governato insieme alla Lega e non possiamo dimenticare di aver organizzato e promosso varie mobilitazioni contro il governo Conte e la politica dei porti chiusi. Pur apprezzando le critiche alla decisione di Draghi di aumentare le spese militari bisogna ricordare che queste sono cresciute anche con il governo Conte.


    La lista del Movimento 5 Stelle alle elezioni comunali di Genova 2022. Schierata nella coalizione progressista a sostegno del candidato sindaco Ariel Dello Strologo. Capolista è il capogruppo uscente Luca...


    Leggi di più
  • Lista Dello Strologo

    VOTO: 4

    La lista del candidato sindaco più che coinvolgere esponenti della società civile si annuncia come un contenitore di tutti quelli che non hanno trovato posto nelle altre liste.

    Ci saranno candidati legati a Renzi ma anche candidati legati a Civati, i consiglieri uscenti Salemi e Bruccoleri che hanno già dato pessima prova in consiglio comunale saltando da un gruppo all’altro in base alle convenienze politiche del momento. Giudichiamo questa cosa in modo estremamente negativo.

    Sotto il profilo politico giudichiamo negativamente che, a poco più di un mese dal voto, ancora non ci sia un programma elettorale, o almeno delle proposte chiare e definite.

    Sappiamo che il “guru” pagato da Dello Strologo per impostare la sua campagna elettorale ha consigliato al candidato un profilo moderato che guarda agli elettori di Bucci. Una strategia per noi profondamente sbagliata e che porta come conseguenza la mancanza di proposte con un profilo radicale e orientato alla lotta alle diseguaglianze.

    All’inizio della sua campagna Dello Strologo, nel rispondere alle nostre 5 domande, sosteneva che “la lotta alle diseguaglianze deve essere l’obiettivo del comune” e indicava nelle politiche di redistribuzione della ricchezza la strada. Oggi invece, nelle poche indicazioni programmatiche, questi temi non sono nemmeno citati e si parla piuttosto di sviluppo e infrastrutture. Giudichiamo negativamente questo cambio di rotta per inseguire Bucci piuttosto che favorire politiche di segno opposto.


    La lista civica di Ariel Dello Strologo alle elezioni comunali di Genova 2022. Schierata nella coalizione progressista a sostegno del candidato sindaco Ariel Dello Strologo. Capolista è Maria Josè Bruccoleri,...


    Leggi di più