Lucio Sardi

Lista: Linea Condivisa
Circoscrizione: Imperia
Valutazione: 4/5

La nostra valutazione Apprezziamo le motivazioni della candidatura e l’impegno contro le disuguaglianze e la conseguente lettura di una serie di temi, dalla salute alla scuola. Non si menziona l’appoggio all’eredità per l’autonomia dei giovani. Benché l’impegno espresso verso le aree marginalizzate sia importante, per noi è prioritario l’intervento sulle disuguaglianze generazionali. Più deboli le idee su come svolgere il mandato per creare rete con elettrici ed elettori promuovendo una nuova cultura della sinistra.

Perché ti candidi? Quali sono i tuoi obiettivi e ideali? Cosa vuoi realizzare?

Per dare un contributo a politiche che siano orientate ad costruire una società che sia meno diseguale e sappia rispondere ai bisogni universali dei cittadini. I miei obiettivi ed ideali sono quelli dell'uguaglianza contro ogni discriminazione e per una società inclusiva che sappia mettere in pratica i principi ancora attualissimi della nostra costituzione antifascista. Vorrei realizzare proposte per il recupero delle ricchezze del nostro territorio puntando sulle giovani generazioni con progetti innovativi per dare un'opportunità di futuro per i nostri giovani nella loro terra.

Come valuti la questione delle diseguaglianze in Liguria? Come orienta la tua azione politica?

Le disuguaglianze in liguria si misurano sull'incapacità o mancanza di volontà di costruire una rete di protezione sociale che sappia dare risposte alle fasce più deboli della popolazione ovvero gli anziani a basso reddito e i lavoratori precari che soffrono i tagli ai servizi pubblici (sanità, trasporti, edilizia popolare pubblica, servizi sociali). Altro metro di misura delle disuguaglianze è nella crescente difficoltà di accesso allo studio per molti giovani delle famiglie più povere che sta portando all'aumento del fenomeno dell'abbandono scolastico e che sta mettendo in discussione una delle conquiste sociali più importanti degli ultimi 50 anni, ovvero la possibilità per tutti i giovani, al di la della condizione economica della proprie famiglie, di costruire il proprio futuro con l'accesso ad un sistema di formazione pubblico universale. Per combattere questo fenomeno c'è urgenza di un robusto piano di investimenti per il diritto allo studio e una nuova visione che riporti i servizi pubblici al centro dell'attenzione della politica.

Condividi le 15 proposte per la giustizia sociale del Forum Diseguaglianze e Diversità? Se sì, quale ritieni prioritaria nel contesto ligure?

Si le condivido tutte per i principi esposte. Quella che incontra maggiormente il mio favore per come è strutturata la proposta è quella "Profitti prodotti dal cambiamento tecnologico investiti in strategie per aree marginalizzate".

Se sarai eletta o eletto come svolgerai il tuo mandato? Come agirai per rafforzare il rapporto con le tue elettrici ed elettori e per promuovere una nuova cultura della sinistra?

Lo svolgerò rispettando la funzione istituzionale e democratica del consiglio regionale ma cercando di mantenere una presenza sul territorio per dare risposte concrete alle esigenze dei cittadini che aiuti anche a ricostruire la fiducia tra elettori ed eletti.

Se sei una eletta o un eletto che si ricandida, come hai agito per mantenere un rapporto con elettrici ed elettori? Hai svolto iniziative pubbliche?

Non sono un consigliere eletto, ma avendo partecipato ad elezioni amministrative locali del comune di Imperia, benchè non sia stato eletto, ho continuato a seguire le vicende amministrative della mia città dando sostanza all'impegno per cui avevo chiesto il voto ai miei cittadini coerentemente con il mio approccio di servizio alla politica.

Se sei una eletta o un eletto che si ricandida, su quali temi e iniziative ti sei concentrata o concentrato nel tuo mandato? Quali sono stati i tuoi principali risultati?

Non essendo un eletto che si ricandida vorrei però dire che la mia candidatura è motivata anche dal dare un contributo a riportare in consiglio regionale una rappresentanza per il gruppo Linea Condivisa che ha svolto un ruolo di opposizione ben più rilevante di quello di quello di altri gruppi ben più numerosi. In tal senso penso di dare un contributo affinchè in consiglio regionale ci sia una forza capace, se in maggioranza, di dare garanzie di netta discontinuità rispetto alle politiche del centro destra, e se in minoranza continuare ad esempio le battaglie contro la privatizzazione della sanità regionale.

Commenta per primo

Oppure entra con l'email

    Controlla la tua email per attivare il profilo.