GENOVA CHE OSA

Icambiamenti
climatici
sonorealtà.
Bisogna
intervenire
subito.

I cambiamenti
climatici
sono realtà.
Bisogna
intervenire
subito.

L'allarme in Liguria

Il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, non crede ai cambiamenti climatici. Tempo fa in televisione ha dichiarato di essere d'accordo con Trump e che il clima, secondo lui, non è cambiato tanto. La sua giunta in questi anni ha continuamente attaccato i parchi naturali della Liguria e ha consentito nuove cementificazioni sulle coste e in zone protette.

Marco Bucci, il sindaco di Genova, sostiene che in città non esiste il problema dell'inquinamento perchè basta il vento a spazzarlo via. Invece Genova è una città soffocata dal cemento. Per ogni 100 abitanti ci sono solo 6,3 metri quadri di verde, a Torino sono più di 24, la media italiana è di 33,2.

Negli ultimi anni la Liguria è stata colpita ripetutamente da alluvioni e tempeste che più volte l'hanno ridotta in ginocchio. Non si può passare da una calamità all'altra urlando continuamente all'emergenza. I cambiamenti climatici sono realtà e bisogna intervenire subito.

Un patto per il clima

Già anni fa, durante le elezioni comunali a Genova, abbiamo avanzato alcune proposte. E' solo un inizio. Unisciti a noi per fermare quei pazzi che non credono che il clima è cambiato e che bisogna cambiare politiche.

1. Recuperiamo gli immobili abbandonati adeguandoli a requisiti di sostenibilità ambientale ed energetica.

2. Riduciamo progressivamente il traffico privato, creiamo aree a traffico limitato e zone 30, ripensiamo la mobilità pubblica.

3. Aumentiamo le aree verdi e pedonali in città e valorizziamo gli spazi collinari.

4. Incrementiamo il traffico su ferro potenziando il nodo ferroviario. Elettrifichiamo le banchine portuali.

LE NOSTRE PROPOSTE PER GENOVA

Aiutaci a far girare la petizione, condividi:


WhatsApp
Telegram
×