Vogliamo scuole con spazi adeguati: firma per il Convitto Colombo

537 hanno firmato. Arriviamo a 700
537 FIRME
Diretta a

Marco Bucci, sindaco di Genova

Promossa da

Comitato genitori Convitto Colombo

Petizione
Il Convitto Colombo ha bisogno di una palestra, di un'aula magna e di servizi igienici adeguati per la succursale.
Chiediamo un incontro agli amministratori locali per risolvere questi problemi.

Il nostro paese da anni non investe risorse nella scuola pubblica, aggiudicandosi il penultimo posto per investimento nell’istruzione fra i paesi industrializzati. Una scelta miope e scellerata, perché ogni euro investito in istruzione è un investimento sul futuro.

In questo deprimente contesto nazionale, la Liguria ha un triste primato: gli edifici scolastici tra i più fatiscenti d’Italia, come rivela il rapporto sull’edilizia scolastica della Fondazione Agnelli, con un’etá media degli edifici liguri intorno ai 75 anni, ben 23 di più rispetto alla media nazionale. Secondo il dossier scuola del Centro Studi di Genova che Osa ben il 61% degli edifici scolastici del Centro di Genova necessitano interventi. A Ponente, questa percentuale sale al 79%, e a Levante raggiunge l'87%. Sono ben 13 le scuole prive di una palestra e metà degli istituti genovesi sono privi di un'aula magna.

Il Convitto Nazionale Cristoforo Colombo, con sede in via Dino Bellucci 4, non fa eccezione: ha tre palestre inagibili per problemi strutturali di stabilità dell'edificio di corso Dogali, da oltre quattro anni. Anche il teatro-aula magna, situato all'ultimo piano dello stesso edificio, è inagibile da tre anni e il Collegio dei Docenti, formato da circa 200 docenti, non ha "fissa dimora" ma si riunisce in strutture esterne. La succursale "Don Milani-Colombo" del Convitto, con sede in corso Carbonara, ospita invece 640 studenti della scuola secondaria di primo grado che possono accedere oggi a solo quattro bagni per piano, rendendo ostico accedere ai servizi igienici sanitari a tutti gli studenti.

Per questi motivi il Comitato Genitori del Convitto Nazionale Cristoforo Colombo ha deciso di dare un seguito a queste forti preoccupazioni e chiede il sostegno di tutti quei cittadini che non vogliono restare indifferenti ai diritti negati dei bambini e degli adolescenti della nostra comunità̀: il nostro territorio e l'ecosistema che abitiamo ci stanno mostrando quanto l'incuria possa essere tragica.

Le aule magne rappresentano lo spazio principe per le assemblee di istituto e per quegli incontri formativi che esulano dalla didattica quotidiana, e le palestre scolastiche sono il simbolo di tutta quella parte di insegnamenti che non vengono trasmessi tramite le tradizionali lezioni frontali ma che sono frutto della partecipazione attiva degli studenti e del loro sviluppo fisico oltreché̀ intellettuale. Una scuola che trascura gli spazi deputati a una formazione degli studenti alternativa e varia per metodo e modalità è una scuola che perde di vista la propria missione.

Per questo il Comitato Genitori del Convitto Nazionale Cristoforo Colombo ha bisogno del sostegno di tutti per ottenere un incontro immediato con il Presidente della Cittá Metropolitana, il Sindaco, e il Presidente del Municipio I Centro Est per capire insieme come dotare il Convitto Nazionale Cristoforo Colombo di una palestra, di un'aula magna e di alcuni servizi igienici aggiuntivi per la succursale.

Da tempo si aspettano soluzioni a questi problemi. É importante che gli amministratori approvino interventi efficaci e celeri, aiutaci con il tuo sostegno a sollecitare un incontro risolutivo.

Condividi
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia per email Invia su WhatsApp Invia su Telegram
FIRMA LA PETIZIONE

Il Convitto Colombo ha bisogno di una palestra, di un'aula magna e di servizi igienici adeguati per la succursale. Chiediamo un incontro agli amministratori locali per risolvere questi problemi.

Acconsento al trattamento dei miei dati personali, secondo la privacy policy di Genova che osa.