Recovery fund: il piano per rinnovare gli ospedali, sviluppare la sanità di prossimità: case di quartiere e servizi diffusi in modo capillare

La riforma dei servizi della salute regionale, in modo da ripianare le discriminazioni in accesso, in termini di orientamento e informazione, innanzitutto, e da favorire una sanità diffusa sul territorio.

 

Sanità di prossimità

Lo sviluppo della sanità di prossimità con una rete di case di quartiere, gestite con la partecipazione delle cittadine e dei cittadini, che includano, integrati, diversi servizi alle persone: sanità di base, servizi di assistenza domiciliare e per le persone non autosufficienti, consultori, servizi di assistenza e accompagnamento, servizi di organizzazione di comunità, allo scopo di rafforzare la cura, in senso lato, delle persone e di favorire la partecipazione, l’informazione e l’orientamento dei cittadini.

1 miliardo di investimenti, contando almeno 600 milioni per la realizzazione e l’allestimento di 20 case di quartiere (una ogni 75 mila abitanti), da realizzare in via prioritaria recuperando edifici pubblici in disuso o sottoutilizzati, e almeno 300 milioni per la formazione e l’aggiornamento degli operatori, inclusa la formazione di almeno 1.000 nuovi medici di base, in modo da raddoppiare il numero in tutta la regione, più gli altri investimenti per lo sviluppo di servizi digitali e per l’acquisto di strumentazione adeguata.

 

Rinnovare gli ospedali

L’ammodernamento delle strutture ospedaliere esistenti, con il rinnovo delle strumentazioni e l’adeguamento degli spazi.

250 milioni di investimenti.

Mostra 2 risposte

Oppure entra con l'email

    Controlla la tua email per attivare il profilo.
    • angelo bodrato
      commented 2021-01-23 16:46:50 +0100
      E’ importante x la Valpolcevera l iniziativa della Croce di Malta che da TRE anni vuole aprire al Quartiere Diamante un poliambulatorio specialistico (cardiologo, urologo ecc) I locali sono pronti …ma dopo tre anni non ha ancora il visto e la pratica è ferma in ALISA
    • Lorenzo Azzolini
      published this page in Recovery fund: 5 miliardi contro le diseguaglianze 2021-01-20 16:01:54 +0100
    300 sostenitori
    300 su 500 sostenitori

    Sostieni il nostro piano?

    Si
    No
    Sostieni il nostro piano?