EXIT POLL

MARCO BUCCI

centrodestra

52% | 60%

ARIEL DELLO STROLOGO

centrosinistra

35% | 43%

IN AGGIORNAMENTO Exit poll e analisi del voto

GENOVA: ELEZIONI COMUNALI 2022
SONDAGGI E ANALISI

Tra Bucci e Dello Strologo la partita non è chiusa. Genova resta una città di sinistra ma chiede coraggio ai suoi leader. Il centrosinistra può vincere se riporta al voto elettrici ed elettori, entusiasmandoli con parole chiare, proposte radicali e chiaramente alternative alle politiche di Bucci.

Il punto sulla campagna elettorale a Genova con i dati dei più recenti sondaggi pubblicati e con l'atlante politico realizzato dal Centro Studi di Genova che osa.

Sondaggi Analisi Partecipa alla campagna Leggi la strategia

I SONDAGGI E IL VOTO

Il quadro della situazione
dalle comunali 2017 a oggi

Il grafico mostra tutti i sondaggi pubblicati sulle elezioni comunali a Genova. Ad oggi quanto è evidente che Bucci supera, seppur di poco il risultato di Toti a Genova e Dello Strologo è appena sotto al risultato di Sansa.

L'ANALISI

Genova resta di sinistra
ma vuole leader coraggiosi

La sinistra parte da una base consolidata che si aggira intorno al 27%, leggermente più larga di quella del centrodestra. Non si tratta però di voti scontati, sono persone che vanno motivate ad andare a votare.

A Genova come nel resto del Paese le persone hanno sempre maggiore difficoltà a collocarsi rispetto alle etichette destra-sinistra. Per comprendere la collocazione politica quindi è utile chiedere alle persone come si schierano rispetto ad alcuni temi chiave del dibattito politico.

Scorrendo i grafici si nota subito quanto, al di là delle etichette destra-sinistra, anche a Genova il contesto è molto polarizzato. Il 49% che non si colloca né a destra né a sinistra quindi non sta “al centro” ma è schierato su specifiche questioni.

Adozioni

Come ti collochi rispetto a questa affermazione: “Gay e lesbiche dovrebbero poter addottare un bambino”

Europa

Come ti collochi rispetto a questa affermazione: “Far parte dell’Unione Europea è una cosa positiva per il nostro paese”

Sui diritti civili, ad esempio, una larga maggioranza è favorevole alle adozioni per coppie omosessuali e il giudizio sull’Europa è altrettanto positivo. Posizioni nettamente distanti da quelle espresse dal centrodestra.

Migranti

Come ti collochi rispetto a questa affermazione: “I migranti arricchiscono la nostra società”

Sul tema dei migranti i margini sono più risicati, anche colpa di un centrosinistra che spesso si è pronunciato timidamente e che talvolta ha inseguito le politiche di Salvini piuttosto che contrastarle. Lo stesso M5S che oggi è alleato del centrosinistra fino a poco tempo fa condivideva e attuava la politica dei porti chiusi e dei respingimenti e difendeva Salvini ministro dell’interno.

Guardando a questi dati in chiave elettorale si vedono i margini per una vittoria del centrosinistra, possibile solo entusiasmando e riportando al voto elettrici ed elettori che hanno idee chiare e che vogliono dei leader coraggiosi e capaci di esprimerle.

In queste settimane i “guru” che curano la campagna del candidato sindaco del centrosinistra hanno consigliato una strada opposta, cercare i voti al centro inseguendo Bucci sui suoi temi e sulle sue parole.

Più volta, ad esempio, Dello Strologo ha ribadito che a Genova c'è un problema di sicurezza. Non è vero, ed è propaganda utile alla destra di Bucci.

Il problema invece è l'enorme divario di opportunità tra chi nasce in un quartiere privilegiato e chi no. Il problema è che se investiamo sulla sicurezza, come fa Bucci, tagliamo sulla scuola.

La priorità sono le persone che sono state lasciate indietro, giovani e anziani, prima di tutto. Genova resta una città di sinistra ma chiede ai suoi leader di lottare per uguaglianza e solidarietà.

LA STRATEGIA

Per una Genova
eguale e solidale

Fare politica vuol dire, prima di tutto, scegliere da che parte stare. Bucci ha scelto di stare dalla parte di chi ha e di chi non vuole perdere privilegi acquisiti.

Noi stiamo dalla parte di chi non ha, di chi è stato lasciato indietro, a partire da giovani anziani. Lottiamo per una Genova eguale e solidale, per dare a tutte e tutti l'opportunità di realizzarsi appieno in ciò che hanno scelto e non in ciò che è stato determinato dalla lotteria del destino.

Abbiamo una strategia, da attuare da qui alla data delle elezioni comunali, che si sviluppa intorno a tre obiettivi chiave:

1. far crescere l’opposizione contro Bucci;

2. fare pressione sui leader del centrosinistra per schierarsi nettamente sul tema delle diseguaglianze;

3. far eleggere in consiglio comunale candidate e candidati che si siano impegnati sui nostri temi.

Partecipa alla campagna Leggi la strategia