Approvata l’immediata costituzione del Tavolo della Legalità per la Liguria: “un elemento positivo perché abbiamo attivato una legge dormiente”.

Grazie alla mediazione avviata dal Consigliere Gianni Pastorino (Rete a Sinistra) tra maggioranza e opposizione, il Consiglio Regionale odierno ha approvato all’unanimità la mozione presentata da Rete a Sinistra e PD per ottenere l’immediata costituzione dell’Osservatorio indipendente per il contrasto alla criminalità organizzata e del Tavolo della Legalità per la Liguria, dando concretezza a quanto già sancito con la Legge Regionale 7 del 2012. Il voto all’unanimità dei 31 consiglieri smentisce le previsioni, che avevano visto il Movimento 5 Stelle declinare la proposta di firma della mozione (benché i contenuti fossero condivisi).

La discussione in aula approda a due decisioni sostanziali: l’istituzione immediata del Tavolo della Legalità per la Liguria, come prospettato dalla mozione, e una fase di valutazione circa l’attualità e applicabilità della legge vigente per quanto concerne l’istituzione dell’Osservatorio indipendente per il contrasto alla criminalità organizzata.

Nello specifico del secondo provvedimento, infatti, l’Assessore alla Sicurezza Sonia Viale chiede ulteriori verifiche, richiamando il fatto che la precedente legislatura aveva avviato l’istituzione di tale Osservatorio con delega all’Università di Genova, prevedendo un costo annuo di 40 mila Euro.

“Se dopo le necessarie verifiche la legge si dimostrasse inadeguata” dichiara Gianni Pastorino (Rete a Sinistra) “procederemo subito con proposte di modifica ed emendamenti; nel frattempo esprimiamo soddisfazione per essere riusciti ad attivare una legge rimasta dormiente per troppo tempo”.