Pubblichiamo il report della prima riunione organizzativa della campagna sul diritto al reddito.
Obiettivo: Presentazione e valorizzazione della proposta di reddito minimo di autonomia della Rete a Sinistra. Condivisione con soggetti esterni dell’analisi della situazione ligure, dello strumento del reddito di autonomia. Costruzione di un consenso intorno alla proposta, presentazione e approvazione in consiglio regionale.
Realizzazione:
Fase 1. Studio. Analisi della situazione della povertà in Liguria, analisi comparata degli strumenti di contrasto alla povertà in Italia e Europa, studio sulla fattibilità del reddito di autonomia in Liguria. In questa fase è importante coinvolgere professori e ricercatori dell’università che possono costituire una risorsa preziosa anche nelle fasi successive della campagna.
– 4 settembre – situazione della povertà in Liguria –
– 11 settembre – condizione giovanile in Liguria –
– 18 settembre – precarietà nel mercato del lavoro –
– 25 settembre – reddito minimo, esperienze fattibilità –
[circa 2 ore, 1 di presentazione del tema, 1 di dibattito con i partecipanti / incontri pubblici]
Studio della campagna. Contestualmente all’analisi descritta pensare a come lanciare (slogan, messaggio, strumenti) una campagna di sensibilizzazione sul reddito di autonomia.
– primi di ottobre – preparazione campagna
Fase 2. Incontri con soggetti di riferimento sul tema, loro coinvolgimento.
– metà ottobre, primi dicembre –
Fase 3. Stesura della proposta da portare in consiglio regionale
– dicembre, gennaio –
Fase 4. Presentazione della proposta di legge e lancio “pubblicitario”
– gennaio, febbraio –