Lorenzo Azzolini


Apr 14, 2017

Una lista per dare forza alle idee

Siamo partiti mesi fa, a gennaio, quando abbiamo lanciato 5 proposte per dare a Genova nuove opportunità: un piano di recupero degli spazi per pedonalizzazioni, alloggi e imprese; il reddito minimo d’autonomia per aiutare i giovani a scegliere di restare in città; un progetto per sostenere l’economia della condivisione per favorire nuove pratiche sociali di collaborazione nei quartieri; la riforma della mobilità pubblica per un servizio all’altezza dei bisogni e per ridurre progressivamente il traffico privato; un progetto di sviluppo di una zona universitaria nel Centro storico per rendere l’Università, il sapere e gli scambi un motore dello sviluppo cittadino.

FullSizeRender_15.jpg

Abbiamo passato questi mesi a chiedere un confronto pubblico sulle proposte, perché una coalizione si può fondare solo sulla condivisione del futuro della città. Le alleanze si possono costruire solo a partire da una discussione pubblica nel merito delle proposte e non per indicazioni nazionali fondate su tattiche incomprensibili. Si tratta però di un punto di partenza.

La settimana scorsa ci siamo riusciti. Una vittoria per i tanti giovani, e non solo, che assieme a noi si sono impegnati in questo percorso. Duecento persone hanno partecipato al Mercato del Carmine all’incontro con Gianni Crivello, cui abbiamo posto direttamente e pubblicamente una serie di domande per capire se condividesse le nostre idee. Una bella giornata, in cui si è parlato solo di progetti e proposte concrete. Crivello è stato l’unico, tra candidati e partiti, a confrontarsi in modo aperto su Genova. Lo abbiamo apprezzato molto e crediamo sia stato utile per tutta la città. Abbiamo trovato diversi punti su cui lavorare assieme in futuro.

La vera sfida adesso è formare una lista che dia forza alle idee. Di più, un progetto per la città che lavori con costanza negli anni per trasformare le promesse in fatti e per tenere in contatto chi viene eletto con chi lo ha votato. Due cose che purtroppo, molto spesso, non accadono. 

Ci si può riuscire però con volontà e strumenti nuovi. Ci rivolgiamo a tutti quelli che, come noi, non vogliono più dover scegliere se restare in città o andare a cercare fortuna altrove, per dare una mano a raccontare l’idea di una città che sceglie di rigenerarsi e costruire nuove opportunità e anche per mettersi in gioco con una candidatura. Ci rivolgiamo a tutti coloro che hanno voglia di mettersi in gioco, di tutte le età e di tutte le storie. Ci rivolgiamo ad Articolo 1 – MDP, cui chiediamo di mettersi a disposizione con generosità e condividere questo progetto, a Simone Leoncini, cui chiediamo di non chiudersi in un recinto e accettare di stare in un progetto largo, anche con persone diverse.

La nostra forza sta nella capacità di includere, di essere uno spazio aperto a tutti quelli che ci credono, fondato sulla voglia di partecipare e esserci. Un progetto in cui tutti hanno pari dignità e che metta al centro una politica nuova. Da oggi è online genovacheosa.org, uno spazio digitale dedicato ai volontari, le loro idee ed energie, che si arricchirà di funzioni e possibilità nei prossimi giorni.

Abbiamo pochissimo tempo, però. Lanciamo un appello a tutti: alle forze politiche, alle associazioni, ai singoli cittadini che si riconoscono nel progetto di una Genova che osa e vogliono impegnarsi mettendo a disposizione competenze, il proprio tempo, la propria candidatura. Abbiamo paura che non esista consapevolezza della posta in gioco, per il futuro della nostra città e per la sinistra genovese, che deve avere l’ambizione di rimettersi in discussione e tornare a essere una propositiva e positiva forza di cambiamento.

Questa è l’ora di entrare in azione. Genova è a un bivio e sta a noi decidere da che parte vogliamo andare. Noi, per parte nostra, in piena autonomia, faremo tutto il possibile fino all’ultimo per realizzare questo progetto. Chi ci sta?

Lorenzo Azzolini, Stefano Gaggero, Marianna Pederzolli - Genova che osa

 

Mostra 1 reazione

Controlla la tua email, ti è stato mandato un link per attivare il tuo account.
  • Alessandra Ronchetta
    followed this page 2017-05-08 14:51:02 +0200